Storia di successo: Avanade & Gympass

22 giu 2022
Data ultimo aggiornamento 1 giu 2023

Storia di successo

Avanade, fornitore leader di servizi e soluzioni digitali nell’ecosistema Microsoft, ha trovato in Gympass un alleato per la cura del benessere dei propri dipendenti in Italia. Per Aurelio Spatola, HR Business Partner di Avanade Italia, creare una cultura aziendale incentrata sul benessere è una priorità volta a migliorare la qualità della vita e il coinvolgimento delle persone. Gympass, con iniziative e programmi flessibili pensati su misura per il dipendente, aiuta Avanade a raggiungere gli obiettivi di benessere.

 

L’inizio della nostra partnership

A dicembre 2018, Avanade e Gympass hanno dato il via a una partnership lanciando il progetto e coinvolgendo i 200 dipendenti presenti nella sede di Cagliari, per testare i benefici del programma.

L’attivazione di un piano Gympass da parte di un 32% dei dipendenti, ha convinto Avanade, dopo solo sette mesi, ad estendere la soluzione a tutta l’azienda. Parliamo di oltre 1.200 impiegati.

Il successo iniziale della partnership è avvenuto grazie al prezioso contributo del dipartimento HR di Avanade. Attraverso newsletter dedicate, post sui canali interni ed eventi ad hoc l’azienda ha comunicato i vantaggi di Gympass e delle sue offerte uniche, suscitando l’interesse di sempre più dipendenti.

 

Poi è arrivata la pandemia

Quando la pandemia Covid-19 ha colpito l’Italia all’inizio del 2020, tutte le palestre e i centri sportivi sono stati forzati alla chiusura senza alcuna certezza di riapertura. Per i dipendenti Avanade iscritti a Gympass ha significato non poter partecipare a sessioni di allenamento in persona per molto tempo.

Nel giro di poche settimane Gympass si è adattata rapidamente al cambiamento e ha risposto alla chiusura dei centri offrendo soluzioni dedicate al benessere tramite app partner e sessioni di allenamento virtuali. Di conseguenza anche Avanade ha modificato la sua visione del programma di benessere, convertendosi a un approccio più olistico, rivolto sia alla salute fisica che mentale.

Per Aurelio Spatola “la pandemia ha cambiato la maggior parte delle nostre abitudini, così come il nostro approccio al fitness. Avanade e Gympass sono state in grado di adattarsi sin da subito al cambiamento, offrendo ai dipendenti nuovi strumenti per mantenere il proprio benessere fisico e mentale durante il lockdown: come app di fitness, sessioni di allenamento online e lezioni in diretta streaming”.

Il coinvolgimento dei dirigenti di Avanade e C-suite con Gympass è stato fondamentale per tenere alta la motivazione dei dipendenti e il livello di benessere dell’azienda. Grazie al suo nuovo approccio orientato alla salute mentale e fisica, la piattaforma Gympass è diventata partner di Avanade.

 

Avanade e Gympass: cosa ci riserva il futuro?

Nell’ultimo anno, il numero di dipendenti Avanade con un piano Gympass attivo è cresciuto del 180%. Questo va di pari passo con il numero di check in* effettuati dai membri, che oggi è quasi 10 volte maggiore a un anno fa.

“Crediamo che, con il graduale ritorno alla vita normale e la riapertura di tutti i centri sportivi, l’uso integrato di tutte le funzionalità Gympass possa creare ulteriore interesse tra i nostri dipendenti. Ci auguriamo che sempre più persone possano utilizzare la piattaforma e possano promuovere la nostra cultura del benessere in azienda”, afferma Spatola.

*Dati interni di Gympass raccolti tra maggio 2021 e aprile 2022.

**Check in: conferma di partecipazione di un membro Gympass a un corso online o in presenza.

 

 


Condividi


Gympass Editorial Team

Il team editoriale di Gympass supporta i responsabili delle risorse umane nella promozione del benessere dei loro dipendenti. I nostri studi, le analisi delle tendenze e le guide utili forniscono loro gli strumenti necessari per migliorare il benessere dei lavoratori in un mondo professionale in rapida crescita.